sostenibilità, risparmio, autoproduzione, esperimenti di decrescita :)

Canon pixma MP250 per Ubuntu 9.10

pixma-mp250Se avete acquistato questa stampante e non sapete come installarla su Ubuntu 9.10 perché siete neoubuntiani, queste righe vi torneranno utili. Per prima cosa, i driver li trovate qui: scaricate quelli che trovate al punto 1 (driver per la stampante), 3 (driver per lo scanner) e 4 (programma per effettuare le scansioni). Una volta scaricati questi file, scompattateli (tasto destro del mouse “Estrai”). Accedete al Gestore pacchetti (Sistema => Amministrazione => Gestore pacchetti) e aggiungete i driver per la stampante (punto 1) e quelli per lo scanner (punto 3) che avete estratto in precedenza (File => Aggiungi pacchetti scaricati). A questo punto la stampante dovrebbe funzionare, potete configurarla (Sistema => Amministrazione => Stampa) e fare una stampa di prova. Per quanto riguarda la funzione scanner, dovete accedere alla cartella Scangearmp-source 1.40-1 (il programma per la scansione che avete scaricato e scompattato all’inizio). Al suo interno, aprite la cartella scangearmp e successivamente il file Install (eseguitelo direttamente nel terminale). Ora tutto dovrebbe funzionare; per effettuare le scansioni, aprite Gimp (Applicazioni => Grafica => Gimp) e dalla barra dei menu aprite ScanGearMP (File => Crea => ScanGearMP). Se tutto va come previsto, non dovrete fare altro.

Leggi anche: D-link wireless adapter per Ubuntu 9.10.

ATTENZIONE: i driver sono stati spostati. Qui trovate la nuova pagina dei driver e le istruzioni per installarli su Ubuntu 10.4.

Previous Topic

Commenti

2 Responses to “Canon pixma MP250 per Ubuntu 9.10”

Lascia un commento :)






Questo blog è sopravvissuto al trasferimento da Altervista grazie al preziosissimo aiuto di Andrea Beggi. Grazie :)
0 galline
0 tacchini
0 anatre
0 maiali
0 buoi e vacche
0 pecore
0 conigli
0

Numero di animali morti nel mondo a causa dell'industria della carne, del latte e delle uova, da quando hai aperto questa pagina. Questo contatore non include gli animali marini, perché tali numeri sono inestimabili.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.