sostenibilità, risparmio, autoproduzione, esperimenti di decrescita :)

Cosa mangiare a febbraio

A gennaio avevamo saltato l’appuntamento, perché le differenze con il calendario di dicembre sono minime. Senza ripeterci sull’importanza del consumo dei prodotti di stagione, eccovi l’elenco della frutta e della verdura da mangiare a febbraio.

Frutta: banane, kiwi, arance, mandaranci, mandarini, meloni, mele e pere. La frutta è ottima se consumata a colazione (a stomaco vuoto) oppure almeno un’ora prima o tre ore dopo i pasti, perché tende a fermentare con gli altri alimenti.

Verdura: bietole, spinaci, radicchio, broccoli, cime di rapa, cicorie, carciofi, cardi, carote, cavolfiori, cavoli, finocchi, patate, porri, sedano, zucche. Le verdure andrebbero consumate crude, oppure al vapore stando un po’ indietro con la cottura e condite con poco olio e sale.

Ovviamente sia per la frutta sia per la verdura, meglio scegliere il biologico.

Lascia un commento :)






Questo blog è sopravvissuto al trasferimento da Altervista grazie al preziosissimo aiuto di Andrea Beggi. Grazie :)
0 galline
0 tacchini
0 anatre
0 maiali
0 buoi e vacche
0 pecore
0 conigli
0

Numero di animali morti nel mondo a causa dell'industria della carne, del latte e delle uova, da quando hai aperto questa pagina. Questo contatore non include gli animali marini, perché tali numeri sono inestimabili.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.