Imparare a fare

dscn2634Ho scoperto che fare è molto meglio che comprare. Assaggiare i biscotti appena sfornati ripaga della fatica fatta ad impastare, stendere, rimpastare e ristendere. La pizza fatta con le proprie mani è infinitamente migliore di quella consegnata a domicilio. Per non parlare della soddisfazione che si prova quando qualcuno assaggia i propri liquorini. Immagino che valga lo stesso per qualsiasi cosa autoprodotta, dal cibo alla bigiotteria, dalle sciarpe ai mobiletti. C’è anche chi, con un bel po’ di fantasia e manualità, riesce a modificare i mobili Ikea!

Quindi un bel proposito per l’anno appena cominciato potrebbe essere quello di imparare qualcosa di nuovo e iscriversi ad un corso di cucina vegetariana, o di taglio&cucito, oppure ad un workshop per imparare ad far da sè cosmetici o saponi naturali.

I corsi per imparare a far da sè si stanno diffondendo sempre più, complice la crisi che ci porta a trovare nuove strategie per risparmiare. Fare da sè non è più un mestiere da casalinghe frustrate o da nonne, ma diventa un elemento importante di quella che viene chiamata la decrescita felice; una risposta ai problemi economici, sociali e ambientali legati ai giorni nostri.

Quindi decidiamo in cosa siamo più portati, se siamo più bravi con il legno o con le ricette, con le stoffe o con i pennelli, e impegnamoci a diventare più abili attraverso un corso per il tempo libero.  Ci tornerà utile nella vita di tutti i giorni per farci risparmiare e per prenderci qualche piccola soddisfazione. E poi, ciò che produciamo con le nostre manine, si può ovviamente anche barattare in cambio d’altro :)