sostenibilità, risparmio, autoproduzione, esperimenti di decrescita :)

BookSwap – scambiare pagine ed emozioni

Scopro con piacere questo bel progetto, nato dall’idea di Arianna Chieli, Gabriella Grasso e della mia amica Elena Torresani.

Leggo e riporto dal loro sito:

“Con il BookSwap non si vuole creare solo un’occasione di scambio e di risparmio intelligente in una stagione economica e culturale particolarmente complessa: si vuole dare vita a un momento di incontro tra estimatori e amanti della letteratura, una specie quasi sempre relegata alla fruizione solitaria.”

Un pomeriggio dedicato quindi allo scambio di libri, ma anche delle proprie impressioni ed emozioni legate alle pagine che abbiamo letto e che vogliamo condividere. In questi mesi di baratto compulsivo, mi sono accorta che l’oggetto più difficile da scambiare è proprio il libro; soprattutto se lo si è amato molto, spedirlo a qualcuno che non si conosce di persona, senza nemmeno due righe in cui si spiega come quelle pagine ci hanno emozionati, colpiti, cambiati, fa sempre un po’ male.  Ma poterlo donare personalmente, parlarne con il futuro proprietario, raccontargli di noi, ascoltare di lui, dev’essere tutta un’altra cosa. Il libro è un po’ un cucciolo, è bello sapere che andrà a stare bene, che sarà accudito e amato come abbiamo fatto noi e che lascerà la nostra polverosa libreria per andare ad emozionare ancora.

Quindi iniziamo a salutare i nostri romanzi preferiti e partecipiamo a questa iniziativa: si possono portare dai due ai dieci libri e per ogni libro ceduto se ne riceve uno in cambio. Se qualche volume non dovesse essere scambiato, sarà donato alla Fondazione Salvatore Maugeri di Pavia, che li destinerà alle biblioteche per degenti attive presso i suoi Istituti.

Saranno presenti anche cinque scrittori, che leggeranno brani tratti dai libri che hanno amato.

L’appuntamento è per domenica 6 marzo, dalle 17 alle 21, ci si incontra al Chiostro del Teatro Grassi, in via Rovello 2 a Milano.

Lascia un commento :)






Questo blog è sopravvissuto al trasferimento da Altervista grazie al preziosissimo aiuto di Andrea Beggi. Grazie :)
0 galline
0 tacchini
0 anatre
0 maiali
0 buoi e vacche
0 pecore
0 conigli
0

Numero di animali morti nel mondo a causa dell'industria della carne, del latte e delle uova, da quando hai aperto questa pagina. Questo contatore non include gli animali marini, perché tali numeri sono inestimabili.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.