Torta al cacao quasi vegana

Non sono vegana, ma qualche sera fa volevo preparare una torta al cacao per la colazione e avevo finito le uova. Certo, il panettiere sotto casa avrebbe risolto il problema; peccato che non venda uova biologiche e se devo torturare un animale per avere la mia colazione, non ne vale la pena. Mi hanno salvata proprio i vegani e grazie a questa ricetta, che ho copiato quasi interamente, ho avuto la mia bella torta. Non è vegana, dato che al posto del latte di soia ho usato latte vaccino, però non ho usato nè uova nè burro:

250 ml di latte
200 gr di farina 00
175 gr di zucchero di canna
30 gr di cacao amaro in polvere
1 bustina di lievito vanigliato
zucchero a velo per decorare.

Il procedimento è semplicissimo e veloce. Ho mescolato insieme farina, zucchero, cacao e lievito in una ciotola, continuando a pensare che no, non era possile che mi uscisse una torta vera. Ho aggiunto poi lentamente il latte e l’ho amalgamato a tutto il resto, togliendo tutti i grumi. La crema che ho ottenuto era proprio “da torta” e l’ho assaggiata più volte, stupita. Ho infarinato e unto una tortiera da 26 cm e ho infornato per 30 minuti, a 180°C; che profumo. Dopo la cottura ho aspettato che si raffreddasse, l’ho sploverata con lo zucchero a velo e l’ho assaggiata: buonissima, alta, soffice, cioccolatosa, perfetta. L’unico difetto è che man mano che il tempo passa, tende a seccarsi, quindi secondo me l’ideale sarebbe consumarla entro 24 ore; nessun problema, io ce l’ho fatta tranquillamente :)