sostenibilità, risparmio, autoproduzione, esperimenti di decrescita :)

La vacanza che mi manca

I cataloghi dell’agenzia aspettavano di essere sfogliati da un paio di mesi; in copertina acque limpide e paesaggi paradisiaci promettevano soggiorni indimenticabili, ma sapevo che in nessuna di quelle pagine avrei trovato risposta alle nostre esigenze. Ieri sera ho preso coraggio e ho affrontato la questione vacanze estive. Dove andiamo? Torniamo all’Isola d’Elba o in Puglia, oppure ci spingiamo fino in Sicilia. Perché non la Spagna? L’Isola d’Elba l’anno scorso ci ha incantati, torniamoci. Sì, però ci piacerebbe un viaggio sostenibile. Immaginiamo viaggi a piedi e in bici impossibili da affrontare con Laika. Magari potremmo andare in treno e noleggiare un’auto elettrica una volta là. Rapida occhiata a Laika: come affronterebbe un viaggio in treno, lei che soffre l’auto? Quanto è sostenibile il traghetto? Zero (ha l’impronta ecologica dell’aereo, tanto per capire). Noleggiano auto elettriche all’Isola d’Elba? Cerchiamo in Internet, risposta negativa. L’Italia già non è pronta per la sostenibilità, se poi hai anche un cane al seguito è una tragedia.

Scartata l’Isola d’Elba, sfogliamo altri cataloghi e rabbrividiamo di fronte ai prezzi. Calcoliamo che per due settimane di mare in qualunque posto a luglio, ci costerebbe dai mille euro in su solo per dormire. Nel frattempo Bubba ci mordicchia i piedi. Bubba è un cucciolo di gatto, ha tre mesi. Non possiamo portarlo con noi perché rischiamo di perderlo e perché farebbe troppi danni imprevedibili. Un viaggio con cane e gatto poi, sarebbe deciamente poco rilassante. L’idea sarebbe quella di lasciarlo a casa con gli altri due gattoni; come ogni anno, mia mamma si preoccuperebbe di nutrirli in nostra assenza. Però in due settimane un cucciolo cresce parecchio e una volta tornati a casa non so nemmeno se ci riconoscerebbe ancora.

Sognavo già intere giornate in ammollo nell’acqua salata, biciclettate nel verde a ritrovare la forma fisica e la pace dei sensi. Mi vedevo abbronzata e rilassata a sorseggiare qualsiasi cosa al baretto sulla spiaggia. Immaginavo Laika correre sulla sabbia e giocare con le pigne come fa sempre. Cambio di programma, ho deciso come passare l’estate, nel modo più sostenibile ed economico possibile: stiamo a casa.

 

 

Commenti

6 Responses to “La vacanza che mi manca”

  • L scrive:

    mi sto accorgendo anch’io di quanto una bestiolina pelosa ti condizioni le scelte però, al contrario di quanto pensassi “da fuori”, il sacrificio è molto meno pesante di quanto credessi. La pensi anche tu così?
    Comunque se ti può consolare anche noi non andiamo in vacanza!
    Buona estate

  • Gabriella scrive:

    Per noi l’estate è oramai una routine: le ultime due settimane di agosto, quando io sarò in ferie ci trasferiamo a casa dei suoceri che abitano vicino al mare di Sperlonga. Non distanti dai suoceri abitano anche i miei genitori: ferie in famiglia, i nonni e gli zii si godono il dolce pargolo che non vedono per il resto dell’anno (quasi) e noi ci godiamo un po’ di mare in relax…. per ora non abbiamo alternative più economiche.
    Buona vita Gabriella

  • luby scrive:

    ed ecco un tema che quest’anno mi preme affrontare…
    vacanza con cane a seguito…
    il nostro menphis ha quasi 4 mesi e…
    non ha il passaporto:quindi niente vacanze all’estero…
    non siamo stati in viaggio di nozze ora(lo faremo a gennaio):perchè come il tuo micio anche lui era troppo piccolo per essere lasciato solo,niente estero,per averlo lasciato un solo giorno(quello del matrimonio)in una pensione l’ho ripreso con un dente spaccato(rosicchiando le sbarre della gabbia…sensi di colpa a 1000!e per fortuna i denti sono da latte…)
    sono demoralizzata sia per i costi di una vacanza sia per le barriere che incontro per poter portare con me il pelosetto…ad agosto ho un paio di settimane e non ho la più pallida idea di come organizzarci!

  • giulia scrive:

    Le vacanze a volte sono così stressanti che rimanere a casa assomiglia molto di più a una “vacanza” :)

  • mary scrive:

    Vi capisco benissimo..anche noi abbiamo una cagnolina di un anno ed è la prima estate che passiamo con lei. Dopo aver riflettuto anche noi sul cosa fare quest’estate abbiamo deciso di rimanere a casa!Abbiamo la fortuna di poter andare un po’in montagna, quindi al massimo andremo là..così noi ci rilasseremo e la nostra piccola Lù potrà divertirsi a scorazzare un po’!
    Ciao!

  • Sara Sposi scrive:

    Questa vacanza in questo splendido posto sarebbe perfetta per un viaggio di nozze sostenibile..e visto che sto organizzando il mio matrimonio nel pieno rispetto dell’ambiente e senza sprechi, sarebbe la scelta giusta anche per il post matrimonio..
    La propongo al mio futuro marito!!

Lascia un commento :)






Questo blog è sopravvissuto al trasferimento da Altervista grazie al preziosissimo aiuto di Andrea Beggi. Grazie :)
0 galline
0 tacchini
0 anatre
0 maiali
0 buoi e vacche
0 pecore
0 conigli
0

Numero di animali morti nel mondo a causa dell'industria della carne, del latte e delle uova, da quando hai aperto questa pagina. Questo contatore non include gli animali marini, perché tali numeri sono inestimabili.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.