sostenibilità, risparmio, autoproduzione, esperimenti di decrescita :)

Ricette per le feste

Cos’avete mangiato a Natale? Io sono stata bravissima e ho rispettato il mio voto di dicembre sia durante il cenone della vigilia sia durante il pranzo del giorno dopo da mia madre, praticamente ormai vegana anche lei.
Per l’ultimo dell’anno mi concederò qualche derivato del latte, perché sarò a cena da amici, ma abbiamo stilato un menu vegetariano davvero goloso.

Vi lascio con qualche ricetta sperimentata durante le feste (scopiazzate soprattutto da Vegan blog) e vi auguro un sereno cambio di calendario.

Antipasto crudista:
1 arancia ogni due persone
Rafano (o Daikon) tagliato a listelle e a rondelle (per decorare)
Maionese vegan a base di latte di riso
Germogli di soia
Una manciata di semi di lino

Ricetta facilissima e veloce: tagliate a metà le arance, svuotatele e e tagliate la polpa a dadini. Mescolate l’arancia con maionese veg, rafano a listelle e germogli di soia e versate il tutto nelle mezze bucce d’arancia e decorate con le rondelle di rafano e i semi di lino.

Pennette vegane alla vodka:
160 gr di pennette
1 scalogno
Una confezione di affettato vegetale affumicato (in genere sono cinque fette)
125 ml di polpa di pomodoro tritata fine
60 ml di panna di soia
due bicchierini di vodka
olio, paprika, sale

Fate rosolare in una padella con pochissimo olio l’affettato vegetale tagliato a listelle o a dadini e in un’altra padella lo scalogno tritato con poco olio e un pizzico di paprika. Quando l’affettato risulta leggermente croccante, unitelo allo scalogno, aggiungete un bicchierino di vodka e lasciate evaporare, poi unite la polpa di pomodoro e continuate la cottura per una decina di minuti a fuoco basso. Aggiungete il secondo bicchierino di vodka, fate evaporare e unite la panna e l’affettato vegetale. Condite la pasta e, se vi va, spolverate un po’ di prezzemolo fresco prima di servire.

Spiedini di frutta al cioccolato:
Frutta di stagione
Un limone
Mezza tavoletta di cioccolato fondente
Un cucchiaino di zucchero di canna

Lavate e tagliate la frutta e collocatela man mano in una terrina in cui avrete spremuto il succo di un limone. Quando avrete finito, potrete preparare gli spiedini; io ho usato mela rossa, kiwi, arancia, ananas e banana (queste ultime due me le sono concesse proprio perché era Natale, non le mangiavo da mesi e mesi). Scaldate poi a fuoco bassissimo il cioccolato tritato grossolanamente, scioglieteci dentro un cucchiaino di zucchero di canna e versate il tutto sugli spiedini.

Sesamini:
180 gr di semi di sesamo
30 gr di mandorle sgusciate e tritate
100 gr di sciroppo di riso (è molto simile al miele e lo trovate anche col nome di malto di riso)
100 gr di zucchero di canna

Preparate due fogli di carta forno rettangolari e ponetene uno su una superficie piana (io uso la spianatoia).
Sciogliete a fuoco molto basso lo sciroppo di riso, poi incorporate lo zucchero e mescolate fino all’ebollizione. Unite i semi di sesamo e fate cuocere mescolando per una decina di minuti. Aggiungete le mandorle e, sempre mescolando, cuocete per altri dieci minuti. Non proseguite oltre questi tempi e non tostate i semi prima perché altrimenti il risultato sarà da amarognolo ad amarissimo!
Versate il composto incandescente con un cucchiaio sul foglio di carta da forno che avete preparato prima, cercando di dargli una forma rettangolare; metteteci sopra l’altro foglio di carta forno e stendete con un mattarello fino ad ottenere lo spessore desiderato. Sollevate il foglio di carta forno e tagliate nelle forme che preferite (dovete tagliarlo quando è caldo/tiepido). Conservate le barrette in un contenitore divise dalla carta forno, altrimenti si appiccicheranno.
Con la stessa ricetta potete preparare barrette di tutti i tipi: con muesli, nocciole, arachidi eccetera. Sono buonissime!

Commenti

3 Responses to “Ricette per le feste”

  • Luby scrive:

    Adoro i sesamini!!!!!!
    Devo proprio provare a farlo ma ho il malto d orzo, che dici, provo?

    • tascabile scrive:

      io ho provato con il miele e con il malto di riso. il malto d’orzo non l’ho mai comprato (e nemmeno assaggiato) ma se è simile al miele per consistenza secondo me va bene. per il sapore, basta che sia dolciastro (credo).

  • Mary scrive:

    Che bel menù!Anch’io domani sarò a cena da amici e sono stata incaricata a preparare l’antipasto :)
    Il tuo antipasto crudista m’ispira un sacco, sia come sapore che come presentazione..quindi credo proprio che ti “ruberò” l’idea ;)

Lascia un commento :)






Questo blog è sopravvissuto al trasferimento da Altervista grazie al preziosissimo aiuto di Andrea Beggi. Grazie :)
0 galline
0 tacchini
0 anatre
0 maiali
0 buoi e vacche
0 pecore
0 conigli
0

Numero di animali morti nel mondo a causa dell'industria della carne, del latte e delle uova, da quando hai aperto questa pagina. Questo contatore non include gli animali marini, perché tali numeri sono inestimabili.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.