sostenibilità, risparmio, autoproduzione, esperimenti di decrescita :)

Post in rosa

Vi ricordate di Pink is the new green, l’evento organizzato da Organyc dove si è parlato di sostenibilità al femminile? Io ho partecipato in quanto donna-blogger-ambientalista e mi erano piaciuti molto sia il binomio donna/sostenibilità sia l’idea che le donne siano il motore di un cambiamento e che attraverso la rete si impegnino a diffondere piccoli e grandi gesti perché questo cambiamento avvenga.

Qualche giorno fa ho scoperto With and within, un social network tutto al femminile e ho ritrovato in parte l’atmosfera di quell’evento. Dato che sono fresca d’iscrizione e sto muovendo i primi passi nel sito, quella che segue è una prima impressione, superficiale ma comunque molto positiva.
W&W è un social network che funziona in modo simile a Google+ e Facebook, ma ha la particolarità di ospitare esclusivamente donne che – come su qualsiasi social network – si scambiano consigli, opinioni, condividono interessi e passioni. Non essendoci uomini, manca tutta quella serie di atteggiamenti volti ad attirare l’attenzione dei contatti maschili, il che si traduce in contenuti migliori rispetto alla media.
Gli aspetti più interessanti sono però altri: oltre a raccontare se stesse e parlare del più e del meno, le utenti hanno a disposizione degli spazi sul sito per promuovere la propria attività (o meglio, il lavoro che amano) e per barattare competenze, oggetti, abiti, tempo e case.

Mi piace, e mi riprometto di approfondire la conoscenza con le abitanti di questo social dopo le vacanze. Già, perché da domani sarò ufficialmente in ferie e la mia presenza in rete sarà quasi nulla (potrei tentare la tredicesima fatica, senza tecnologia :)).

Vi lascio con un sapone in rosa (per rimanere in tema femminile):

Sapone Big Babol

Cliccate sull’orrenda foto per la ricetta e buone vacanze (anche agli uomini, ovviamente) :)

 

Lascia un commento :)






Questo blog è sopravvissuto al trasferimento da Altervista grazie al preziosissimo aiuto di Andrea Beggi. Grazie :)
0 galline
0 tacchini
0 anatre
0 maiali
0 buoi e vacche
0 pecore
0 conigli
0

Numero di animali morti nel mondo a causa dell'industria della carne, del latte e delle uova, da quando hai aperto questa pagina. Questo contatore non include gli animali marini, perché tali numeri sono inestimabili.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.