sostenibilità, risparmio, autoproduzione, esperimenti di decrescita :)

Cheesecake vegan

PICT0270Chiamare cheesecake una torta senza formaggio è assurdo, lo so, ma è per farvi capire a cosa dovrebbe somigliare. La mia falsa cheesecake è venuta strabuona, non ha nulla da invidiare all’originale (di cui sono golosissima) ed è fonte di grande orgoglio per me perché l’ho preparata senza seguire una ricetta. Sono andata a memoria per le dosi, prendendo spunto dalla ricetta della cheesecake che preparavo tempo fa.
Le ricette trovate in rete non mi convincevano perché contengono margarina nella base (la margarina dà un sapore pessimo, secondo me) e tofu e yogurt nella crema (temevo in un sapore e in una consistenza troppo diversi dall’originale con questi ingredienti). Quindi ho fatto di testa mia e il risultato è davvero ottimo, sia dal punto di vista del gusto che da quello della consistenza. Inoltre non va cotta in forno, quindi potete prepararla milioni di volte nei prossimi mesi :)

Ingredienti per la base
250 g di biscotti tipo Digestive (io ho usato un’imitazione dei gran cereale)
100 g di frutta secca (mandorle, noci, anacardi, nocciole)
60 g di latte vegetale (di riso, soia o mandorle)
40 g di olio di girasole

Tritate la frutta secca nel robot da cucina fino a ottenere una farina. Aggiungete a filo (con il robot azionato) il latte vegetale e l’olio mescolati tra loro. Otterrete una crema simile al burro.
Sbriciolate i biscotti sempre nel robot da cucina, trasferiteli in una ciotola e amalgamateli al burro impastando con le mani.
Sistemate il composto in modo omogeneo sul fondo di una teglia apribile (26 cm di diametro) e riponete in frigorifero.

Ingredienti per la crema
Una confezione di panna vegetale da montare (200 ml)
Una lattina di latte di cocco da dessert (400 ml)
4 cucchiaini di Agar-agar
Una bustina di vanillina (o una bacca di vaniglia)

In un pentolino, scaldate il latte di cocco a fuoco basso con quattro cucchiaini di agar-agar e la vanillina (o i semi della bacca di vaniglia) mescolando con una frusta. Fate bollire per circa cinque minuti e togliete dal fuoco. Nota: la torta saprà leggermente di cocco. Non ho provato ma immagino che il latte di cocco si possa sostituire con qualsiasi altro latte vegetale a scelta; per ottenere la cremosità del latte di cocco, aggiungete un paio di cucchiaini di amido di mais insieme all’agar agar e alla vanillina prima di scaldarlo.
In una ciotola montate la panna vegetale e unite, mescolando, il latte di cocco.
Disponete la crema sulla base e riponete di nuovo in frigorifero.

Ingredienti per la copertura
500 g di fragole
Il succo di un limone
5 cucchiai di zucchero di canna

Tagliate le fragole a pezzi piccoli e scaldatele in una padella con il succo di limone e lo zucchero fino a ottenere una marmellata (ci vorranno circa venti minuti). Togliete dal fuoco, fate intiepidire e spalmatela sopra alla torta.
Potete sostituire alle fragole i frutti di bosco, la marmellata già pronta o la crema spalmabile al cioccolato.

Previous Topic
Next Topic

Lascia un commento :)






Questo blog è sopravvissuto al trasferimento da Altervista grazie al preziosissimo aiuto di Andrea Beggi. Grazie :)
0 galline
0 tacchini
0 anatre
0 maiali
0 buoi e vacche
0 pecore
0 conigli
0

Numero di animali morti nel mondo a causa dell'industria della carne, del latte e delle uova, da quando hai aperto questa pagina. Questo contatore non include gli animali marini, perché tali numeri sono inestimabili.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.