Tiramisu vegan

PICT0271_1Questo è il mio primo esperimento con il tiramisu in versione vegan. Premetto che mia madre anni fa preparava il tiramisu più buono del mondo (giuro!) e che quindi sono molto esigente in fatto di tiramisu: ebbene, questa variante condivide con la ricetta originale solo il caffè, eppure è buono. Ma buono buono, eh. Provate, se non mi credete.

Ingredienti:
Caffè zuccherato (una caffettiera da 12 circa)
300 g di fette biscottate
Sette cucchiai di Brandy
Una confezione di panna da montare vegan (trovata al supermercato, marca Valsoia)
Crema pasticcera vegan (nel procedimento spiego come farla)
Cacao amaro in polvere

Procedimento:
1. Preparate la crema pasticcera: mettete due cucchiai di amido di mais in un pentolino, aggiungete 300 millilitri di latte vegetale e mescolate bene con una frusta. Aggiungete un paio di cucchiai di zucchero a velo, mescolate e mettete sul fuoco basso fino a bollore; a questo punto la crema si addenserà, togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.
2. Montate la panna, unite la crema pasticcera alla panna e aggiungete quattro o cinque cucchiai di Brandy. Mescolate dolcemente.
3. Mettete il caffé zuccherato con un paio di cucchiai di brandy in un contenitore basso e largo; intingete per bene le fette biscottate nel caffè e disponetele in una pirofila; coprite le fette biscottate con la crema e poi fate un nuovo strato di fette biscottate e crema fino a riempire la pirofila. Sull’ultimo strato di crema spolverate il cacao con un colino.
Con le dosi che ho indicato ho riempito una pirofila da 8/10 porzioni, facendo tre strati.