Gli usi delle erbe che non ti aspetti

Quanti usi delle erbe conosci? Le erbe e le miscele che compri in erboristeria possono essere usate per diversi scopi, tra cui sicuramente la preparazione di infusi, come quello che ti ho proposto per alleviare i sintomi delle allergie primaverili, ma non solo.
Probabilmente non sai che esistono altri usi per le erbe essiccate. Le erbe e le miscele “taglio tisana” sono infatti vendute come alimenti, quindi l’erborista può consigliarti solo l’uso alimentare. Esistono però altri usi delle erbe e in questo articolo te ne racconto tre.

Uso cosmetico delle erbe

Le erbe essiccate che compri in erboristeria possono essere usate a scopo cosmetico. Hai letto il post in cui ti spiego come preparare gli oleoliti in casa?
Puoi aggiungere gli infusi all’acqua della vasca da bagno o usarli per fare maniluvi o pediluvi. Inoltre gli infusi sono perfetti per preparare il sapone o altri cosmetici fai da te come maschere, impacchi per i capelli e creme. Gli infusi sono ottimi anche da vaporizzare sulla pelle o sui capelli, da frizionare per il cuoio capelluto o usati per risciacquare i capelli dopo lo shampoo.
Se vuoi saperne di più sull’uso cosmetico delle erbe, ti aspetto il 5 maggio a Mombercelli (AT) al corso di cosmesi naturali e saponi. Dopo il corso faremo una passeggiata erboristica nel bosco, non mancare!

Le erbe per pulire casa

Gli infusi di erbe possono essere utilizzati anche nelle pulizie. Io ad esempio uso l’infuso di fiori di lavanda e di camomilla per pulire le superfici lavabili e i pavimenti: è ecologico, lascia un buon profumo e aiuta a rilassare (fare le pulizie è stressante, no?). Se vuoi provare anche tu, prepara un infuso con due cucchiai di lavanda e camomilla, oppure lavanda e menta o menta e rosmarino in un litro di acqua, aggiungendo le erbe quando l’acqua bolle. Spegni il fuoco e lascia in infusione con il coperchio per almeno quindici minuti, poi filtra l’infuso con un colino. L’infuso si aggiunge all’acqua del secchio per lavare pavimenti, specchi, vetri e superfici lavabili poco sporche (ad esempio per lavare i mobili con un panno imbevuto dell’infuso e ben strizzato). In alternativa, travasa l’infuso in un vaporizzatore e conservalo pronto all’uso per 3-4 giorni in frigorifero.

Erbe da fumare

Ebbene sì, le erbe essiccate si possono fumare, basta sminuzzarle finemente con le mani per ridurle in dimensioni più piccole del “taglio tisana”. Fumare è un’attività dannosa poiché la combustione produce sostanze pericolose per la salute dell’apparato respiratorio e non solo. Fumare sigarette con erbe essiccate non è meno nocivo, ma erbe come la lavanda e la menta non causano dipendenza, quindi potrebbero aiutarti a smettere.
Se ti prepari le sigarette da sola potresti provare a mescolare le erbe al tabacco. In questo modo potresti ridurre radualmente la dose di tabacco e sostituire qualche sigaretta al giorno con sigarette preparate solo con erbe essiccate. Potresti così disintossicarti in modo graduale e potresti smettere di fumare in un paio di settimane. Per onestà ti dico che non ho trovato studi in letteratura che provino l’efficacia di questo metodo.
Ovviamente per smettere di fumare servono anche volontà e motivazione e occorre fare un lavoro su se stessi per avere successo.

Come sempre, se hai voglia di confrontarti sull’argomento del post puoi commentare qui o sulla pagina facebook, altrimenti ci sentiamo la prossima settimana.
Buon 25 aprile :)