A gennaio avevamo saltato l’appuntamento, perché le differenze con il calendario di dicembre sono minime. Senza ripeterci sull’importanza del consumo dei prodotti di stagione, eccovi l’elenco della frutta e della verdura da mangiare a febbraio.

Frutta: banane, kiwi, arance, mandaranci, mandarini, meloni, mele e pere. La frutta è ottima se consumata a colazione (a stomaco vuoto) oppure almeno un’ora prima o tre ore dopo i pasti, perché tende a fermentare con gli altri alimenti.

Verdura: bietole, spinaci, radicchio, broccoli, cime di rapa, cicorie, carciofi, cardi, carote, cavolfiori, cavoli, finocchi, patate, porri, sedano, zucche. Le verdure andrebbero consumate crude, oppure al vapore stando un po’ indietro con la cottura e condite con poco olio e sale.

Ovviamente sia per la frutta sia per la verdura, meglio scegliere il biologico.

horizontal_dracenaSe avete il pollice verde, potete scegliere piante che oltre ad arredare, depurino l’aria di casa. Molte piante d’appartamento sono infatti in grado di assorbire le sostanze inquinanti rilasciate da mobili, detersivi e collanti, che possono provocare asma, irritazioni delle mucose, mal di gola, mal di testa, irritabilità o allergie.

La Formaldeide, ad esempio, presente in collanti e conservanti per il legno, detersivi, cosmetici e fumo di sigaretta, viene contrastata dal Ficus Benjamin, dal Filodendro, dallo Spatifillo e dalla Dracena. Quest’ultima può essere collocata anche nella stanza da bagno, dove si adatta bene all’ambiente più caldo e umido.
I composti organici volatili presenti in alcuni prodotti per la pulizia, nei deodoranti e rilasciati dalla cottura della carne, possono invece essere eliminati dall’Edera, dall’Aloe e dalla Dieffenbachia.
Il Clorofito, la Gerbera e la Sanseveria assorbono invece i composti organici semivolatili, come l’ozono, il biossido di azoto e di zolfo, il monossido di carbonio e l’anidride carbonica.

Anche se il consumo di ossigeno delle piante durante la notte è insignificante, in camera da letto si può scegliere lo Zygocactus o Cactus di Natale, che assorbono l’anidride carbonica e rilasciano ossigeno di notte anziché di giorno.
Per un appartamento di cento metri quadrati occorrono da otto a dodici piante per migliorare la qualità dell’aria.

Aggiornamento: è nato un database (in inglese) che raccoglie le specie in grado di purificare l’ambiente domestico. Per ogni pianta vengono indicate anche le cure necessarie e le sostanze che è in grado di assorbire.

4142931_bracciale_legno_fuxia.pngAncora in alto mare con i regali di Natale? Vagando per la rete ho scoperto qualche sito interessante per gli acquisti dell’ultimo minuto. Il primo è  Yes life Store dove potete trovare numerose idee, anche a prezzi contenuti: bigiotteria, borse, cosmetici, abbigliamento e gadget, tutto ecologico. Le spedizioni sono gratis per ordini superiori ai 60 euro, il pagamento si può effettuare tramite bonifico, carta di credito o contrassegno. La spedizione normalmente avviene entro 24/48 ore dall’ordine ma dal 19 dicembre il sito garantisce tempi di consegna entro 24 ore (quindi siete ancora in tempo per fare i vostri acquisti natalizi). I prodotti si possono anche ritirare presso i magazzini dell’azienda, che si trovano a Magenta (MI). Se al momento dell’ordine ne fate richiesta, Yes life impacchetta il regalo per voi senza spese aggiuntive e lo recapita direttamente al destinatario nella data stabilita; potete anche decidere cosa far scrivere sul bigliettino.

Prezzi un po’ più bassi ma tempi di consegna più lunghi (3/4 giorni lavorativi) per l’Ecospaccio, dove è possibile acquistare prodotti ecologici e solidali. Nella sezione Regali per i bambini si trovano idee carine, come le costruzioni in legno, quelle in mater-bi e l’elicottero solare; belli ed economici gli orecchini d’argento e carta tra i Regali per lei. Accettano pagamenti tramite bonifico, carta di credito e cotrassegno. Anche Soleterre Onlus, a cui Ecospaccio dona 1 euro per ogni acquisto effettuato, dà qualche idea per i regali di Natale, compresi i biglietti di auguri elettronici, disegnati dai bambini. Per informazioni su come acquistare occorre contattare l’associazione.