spruzzinoUltimamente sto sperimentando varie ricette per autoprodurre detersivi ecologici e presto tenterò la via dei cosmetici. Il mio alleato nelle pulizie di casa è l’aceto, più qualche altro ingrediente di facile reperibilità e utilizzabile anche per altri scopi, come l’acool alimentare e un paio di olii essenziali.

Per i pavimenti
Acqua molto calda e un bicchiere di aceto bianco (c’è chi dice che basti una tazzina, ma io ho due gatti e un cane, quindi abbondo);

Per le superfici lavabili della cucina
Preparo uno spruzzino con da 500 ml con 250 ml d’acqua e 250 ml di aceto bianco, come consiglia la Kika; gli spruzzini riempiti con ingredienti naturali, non aiutano solo l’ambiente, ma anche la nostra pelle. La mia dermatologa infatti, mi raccomanda sempre di stare molto attenta ai detergenti per la casa, poiché possono causare dermatiti, allergie e acne.

Per igienizzare il bagno e per i vetri
Preparo uno spruzzino con 200 ml d’alcool (lo stesso con cui preparo i liquori) in cui sciolgo 20 gocce d’olio di Tea Tree e poi allungo con 300 ml d’acqua. Prima di ogni utilizzo, agito bene. L’olio di Tea Tree ha innumerevoli proprietà e in casa mia non manca mai;

Per il calcare uso l’aceto bianco puro. Lo verso sulle superfici da pulire (o sulla spugna, se le superfici non sono piane) e passo la spugna dei piatti dalla parte “che gratta” (viene via subito, non serve nemmeno lasciarlo agire). Per il bollitore dell’acqua per il tè diluisco acqua e aceto e faccio bollire, poi passo la spugna e il calcare scompare. Ovviamente anche per la pulizia della macchinetta del caffè vale la stessa cosa: basta riempire il serbatoio con acqua e aceto e fare uno o due cicli alla macchina per pulirla.

Per la lavatrice
Non ho ancora trovato un prodotto che possa sostituire il detersivo, però utilizzo l’aceto al posto dell’ammorbidente, al quale aggiungo qualche goccia di olio essenziale alla lavanda, che pare sia battericida. L’olio di lavanda lo uso anche per profumare l’ambiente nel diffusore d’essenze e ne verso una goccia sui guanciali del letto per riposare meglio, dato che ha anche proprietà rilassanti;

Per i piatti
Ho provato l’intruglio al limone ma non funziona un granché. Mentre cerco altre ricette, continuo ad utilizzare un detersivo tradizionale ecologico e qualche accorgimento per usarne il meno possibile. Ad esempio, ho sostituito le mie padelle antiaderenti con quelle in ceramica, che non si ungono e si puliscono in un attimo. Inoltre prediligo contenitori in vetro a quelli in plastica per conservare cibi conditi, perché la plastica fatica molto di più a sgrassarsi.

Queste sono le ricette testate da me, in rete se ne trovano moltissime altre. Spero a breve di riuscire a sostituire il detersivo per la lavatrice e quello per i piatti con delle valide alternative e di imparare presto a produrre da me anche prodotti per l’igiene personale buoni per me e l’ambiente.