Sono in ritardissimo sulla mia eco-fatica, presa dal decluttering compulsivo che mi ha impegnata negli ultimi giorni. Eccomi qui, durante quello che manca di novembre eviterò (rullo di tamburi): i rifiuti. Proprio in questo mese si svolgerà la settimana europea per la riduzione dei rifiuti, quindi quale momento migliore per tentare questa eco-fatica? L’obiettivo è quello di produrre meno rifiuti indifferenziati possibili, ma non terrò conto della spazzatura differenziata, perché il riciclo la rende una risorsa, non un rifiuto. Mi ingegnerò comunque per riutilizzare anche parte dei rifiuti riciclabili e peserò di nuovo la mia immondizia, per verificare se il mio lavoro porterà a dei risultati.

Per il momento mi sono limitata a riciclare della vecchia farina che ho trovato in fondo alla dispensa facendo il già citato decluttering compulsivo e, invece di buttarla l’ho utilizzata per creare delle formine profumate; serviranno ad abbellire i pacchetti di Natale, anche se il termine “abbellire”non fu mai più improprio e potete constatarlo dalla foto.
Spero di migliorare, magari troverò ispirazione per la mia eco-fatica in Zero rifiuti, volumetto che ho scovato in un bellissimo caffè letterario a Bolsena la scorsa estate e in Produrre meno rifiuti, libro che credo mi abbia prestato Claudia.

Sempre Claudia mi ha segnalato un’iniziativa che calza a pennello in questo mese: si tratta dell’operazione riciclo promossa dalle Profumerie Estasi, che per tutto il mese ritirerà i vuoti dei cosmetici valutandoli fino a dieci euro. Io non parteciperò, perché utilizzo i vuoti per i cosmetici fai da me, anzi bramo vasetti di vetro da riutilizzare e non darei mai via quei pochi che mi sono accaparrata, però credo sia una bella iniziativa.

Quella di ridurre i propri rifiuti rientra tra l’altro nelle buone pratiche per ridurre il proprio impatto, che fino al 31 dicembre possiamo raccontare con un video o in forma scritta, per chi come me ripudia le videocamere, e partecipare al progetto No impact day esperimento promosso da Il Cambiamento e Macroticonzero. Voi parteciperete?