sostenibilità, risparmio, autoproduzione, esperimenti di decrescita :)

Torta di mele vegan

Dato che questa crostata mi è venuta buona che più buona non si può, condivido subito la ricetta.

Per prima cosa bisogna pelare e tagliare a fette due mele rosse e metterle in una ciotola con il succo di un limone (toglietegli la scorza, che vi servirà in seguito) e un cucchiaio di zucchero di canna.

Poi si procede con la crema pasticcera, ed ecco qui gli ingredienti:
200 ml di latte di soia
1 cucchiaio di zucchero a velo vanigliato
1 cucchiaio di amido di mais
la scorza del limone che avete utilizzato per le mele.

Mettete in un pentolino lo zucchero, l’amido e la scorza di limone, aggiungete una parte di latte di soia e amalgamate energicamente il tutto evitando che si formino grumi. Dopodiché aggiungete il resto del latte, mettete il pentolino sul fuoco molto basso e portate a bollore mescolando di continuo. La crema di addenserà appena arriverà ad ebollizione; a quel punto togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.

Ora si prepara la pasta, questi sono gli ingredienti:
250 grammi di farina
100 grammi di acqua calda
80 grammi di zucchero di canna
80 grammi di olio di girasole
2 cucchiaini di lievito vanigliato
4 gocce di olio essenziale di limone (oppure la scorza di un altro limone).

Non bisogna far altro che mescolare tutti gli ingredienti prima con una forchetta, poi a mano. Formate una palla, stendete un foglio di carta da forno su un piano di lavoro o sulla spianatoia e lavorate la pasta con il mattarello; sollevate la carta forno e adagiate il tutto in una teglia di 20/22 centimetri di diametro.

Stendete la crema pasticcera sulla base di pasta, sistemate le mele come preferite e spolverate con zucchero a velo e cannella in polvere. Infornate in forno preriscaldato e cuocete a 180°C per circa trenta minuti: pronta!
Preparare questa torta è di una facilità estrema e oltretutto è davvero buonissima: la crema pasticcera sa proprio di crema pasticcera, la pasta frolla sa proprio di pasta frolla e le mele, be’, le mele sanno proprio di mela! Buon appetito!

Previous Topic

Commenti

4 Responses to “Torta di mele vegan”

  • Mary scrive:

    Wow!! Sembra buonissima, complimenti!! :)La proverò sicuramente visto che mi sto “specializzando” in dolci vegan ;)
    Il “mio cavallo di battaglia” che ultimamente preparo con cadenza settimanale (si mantiene molto bene, è ottima per la colazione) è la crostata vegan, anche quella è davvero semplice!

  • Mary scrive:

    Ti metto direttamente il link del mio blog http://lumachinaverde.blogspot.com/2012/01/super-crostata-vegan.html
    E’ simile alla tua, solo che al posto dello zucchero metto il malto e poi c’è un po’ di cannella, ma è facoltativa..

  • Francesca scrive:

    Fantastica!!!era da un pò che provavo a cimentarmi in dolci vegani (non mi manca tanto al salto…)Mio marito (scuola alberghiera)continua a ripetermi che i dolci si fan con uova e burro! Ma io non ho desistito e anche lui è rimasto piacevolmente sorpreso:)E’durata si e no un giorno:)

Lascia un commento :)






Questo blog è sopravvissuto al trasferimento da Altervista grazie al preziosissimo aiuto di Andrea Beggi. Grazie :)
0 galline
0 tacchini
0 anatre
0 maiali
0 buoi e vacche
0 pecore
0 conigli
0

Numero di animali morti nel mondo a causa dell'industria della carne, del latte e delle uova, da quando hai aperto questa pagina. Questo contatore non include gli animali marini, perché tali numeri sono inestimabili.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.