PICT0421 (copia)Ho preparato questa torta alle mele e pere vegan perché riuscire a trovare un prodotto per la colazione che non contenga uova/latte/burro a un prezzo accessibile è un’impresa ardua.
Mi è venuta buonissima, soffice dentro e con una crosticina leggermente biscottata in superficie.
Va bene anche per la merenda, direi.

 

 

Ingredienti per la torta di mele e pere vegan
> 300 g di farina (semintegrale o integrale se volete fare i salutisti, altrimenti bianca)
> 140 g di zucchero (a vostra scelta tra bianco e di canna)
> 200 ml di latte vegetale (soia, riso, mandorle: fate voi)
> 60 g di olio di girasole (meglio se alto oleico) o di vinaccioli
> una mela e una pera
> la scorza di mezzo limone -> controllate che la scorza sia edibile
> una bustina di lievito per dolci
> mezzo cucchiaino di vaniglia in polvere o una bustina di vanillina
> un cucchiaino di cannella in polvere
> un pizzico di sale

Procedimento
> In una ciotola, mescolate gli ingredienti secchi (farina, zucchero, lievito, vanillina o vaniglia, cannella, sale) e la scorza di limone grattugiata o tagliata molto finemente -> grattugiare la scorza di limone può essere complicato: per facilitare l’operazione, potete mettere il limone in congelatore circa 12 ore prima di grattugiarlo. In alternativa, tagliate la buccia del limone in piccoli pezzetti elminando la parte bianca (che è amara). Se siete proprio pigre/i, aggiungete cinque gocce di olio essenziale di limone (di grado alimentare), amalgamandole all’impasto poco prima di infornare.
> Aggiungete il latte vegetale e l’olio amalgamando bene (la consistenza dev’essere più o meno collosa, né troppo solida né liquida)
> Unite la mela e la pera sbucciate e tagliate a dadini e mescolate
> Ponete l’impasto in una teglia precedentemente unta e infarinata e cuocete in forno a 180°C per 30/40 minuti (fate la prova dello spaghetto per sicurezza).

Varianti
[Aggiornamento marzo 2018] Preparo questa torta ormai da qualche anno, quindi ho aggiornato la ricetta qui sopra con le dosi riviste in base all’esperienza e vi propongo anche qualche variante:
> la ricetta viene bene anche con due mele o due pere;
> potete aggiungere anche del cioccolato sminuzzato con il coltello (da 50 a 100 grammi), scorzette d’arancia o una manciata di uvetta;
> al posto dello zucchero si può usare il malto; in questo caso, sciogliete prima il malto nel latte vegetale per riuscire ad amalgamarlo meglio all’impasto;
> se volete usare l’olio di cocco, usate quello insapore e inodore, ovviamente di grado alimentare.