La mia prima pasta brisé

Oggi mi ha chiamata mia nonna e le ho raccontato tutta orgogliosa i miei esperimenti in cucina; ho tenuto per ultima la torta salata con pasta brisé fatta ieri con le mie manine, ripiena di ricotta e spinaci. Ne vado molto fiera; sono anziana dentro.

La ricetta per la pasta l’ho copiata da qui:
200 gr di farina 00;
130 gr di burro;
acqua ghiacciata e sale.

Ho seguito per benino le istruzioni, creando una fontana con la farina e il sale a cui poi ho aggiunto al centro il burro tagliato a pezzetti. All’inizio è stato un mezzo disastro, perché non è semplicissimo amalgamare il burro alla farina, ma poi pian pianino ho aggiunto l’acqua freddissima e tutto si è sistemato. Ho impastato velocemente fino ad ottenere una palla omogenea che ho poi tenuto in frigorifero per mezzora. Nell’attesa ho preparato il ripieno con:

un vasetto di ricotta;
spinaci percedentemente puliti, lavati e scottati in acqua bollente salata (cuociono in un minuto);
sale e formaggio grattuggiato;

Ho poi steso la pasta sulla spianatoia con un mattarello fino ad ottenere un cerchio sottile e largo il doppio della mia teglia da 26 cm. Ho messo la pasta nella teglia (con la carta forno), l’ho riempita e richiusa su se stessa e via, in forno per 30 minuti a 180°C.

È venuta buonissima, perfetta e burrosissima. Mi è toccato un lungo giro in bicicletta poi per smaltirla (almeno in parte) ma ne è decisamente valsa la pena.

I commenti sono chiusi