sostenibilità, risparmio, autoproduzione, esperimenti di decrescita :)

L’orto sul balcone – la crescita esuberante

Le piantine sul mio balcone crescono ad una velocità impressionante, almeno alcune. Oggi ho piantato gli ultimi semini bio, quelli di aneto. Nel frattempo cerfoglio e coriandolo hanno riempito i vasetti di foglioline verdi; il timo un po’ meno, ma ce la sta mettendo tutta. Ho scoperto che con queste quattro erbe aromatiche, si può fare una tisana digestiva, che proverò di sicuro.

Le fragole iniziano a dare dei mini fruttini, fragoline in miniatura che mi auguro riescano a diventare fragolone. L’aglio ha sviluppato dei lunghissimi germogli; quando saranno appassiti potrò togliere i bulbi dalla terra e vedere il risultato. Il basilico sta soffrendo un po’, ma resiste e volge le foglioline al sole, combattivo. Pomodori e lattuga stanno dando il meglio. Qui cominciano i miei dubbi e urgono consigli. Eccovi le mie domande, non ridete:

1. La lattuga sta facendo foglie a go go; sarà mica ora di mangiarla? Se taglio le foglie, ricrescono o muore?
2. I pomodori, se fanno frutti, faranno anche fiori, no? E se sì, quando? Qui non si vede spuntare nulla, devo inziare a preoccuparmi?
3. Il peperoncino è pieno di fiorellini bianchi, ma quando questi appassiscono, non sembrano avere intenzione di dare frutti. Cosa sbaglio? Al momento lo sto tenendo in casa, sul davanzale, poiché le istruzioni consigliano di collocarlo fuori in piea estate.
4. L’habanero chocolate, un’altra specie di peperoncino più piccante rispetto a quello classico, non ha ancora fatto nemmeno un fiorellino. È troppo presto?

Le domande sono in ordine di disperazione, da quella che mi preoccupa di più a quella che mi preoccupa meno. Se qualche esperto/a di orti passasse di qui e volesse illuminarmi con la sua esperienza, gliene sarei grata.

Settimana prossima forse sarà la volta delle zucchine, che sto cercando da tempo ma a quanto pare è sempre ancora troppo presto. Qui sotto qualche immagine del mio piccolo orto sul balcone, con tanto di nome della piantina per i meno esperti.

PS: sapevate che con la salvia si può fare una tisana utile contro l’abbondante sudorazione? Basta prendere qualche foglia e lasciarla in infusione per una decina di minuti.

PS2: non c’entra nulla ma vorrei ringraziare TuttoGreen, che ha parlato di me, di Matteo e di Effecinque :)

Next Topic

Commenti

10 Responses to “L’orto sul balcone – la crescita esuberante”

  • luby scrive:

    ^_^
    la lattuga puoi tagliarla…ricresce!
    i pomodori fanno dei fiorellini ,ogni fiore un pomodoro.
    la pianta cresce almeno alta 50 cm poi inizia a far fiori(dipende poi dal tipo di pomodoro eh!)preparati ad innaffiarli tanto,bevono che è un piacere
    i peperoncini,una volta caduto il fiore ci mettono un bel po a fare il frutto,abbi pazienza.quando il fruttino comincerà ad avere una leggera colorazione riduci le innaffiature altrimenti ti ritrovi con peperoncini che non pizzicano.
    l’orto ha i suoi tempi cresce in base alla luna,alle temperature e…all’amore.
    il basilico non tenerlo sotto il sole troppo cocente,ti chiederebbe troppa acqua a discapito poi anche del sapore.
    nel blog ho qualche post sui miei pomodori & c,trovi tutto sull’etichetta”orto sul balcone”.
    ciao

    • tascabile scrive:

      ooohhh, grazie mille! mi sento molto meno in ansia :)
      allora stasera mi faccio una bella insalatina!
      il basilico lo sto tenendo ancora in casa, sul davanzale vicino ai due peperoncini… dici che è ora di metterlo fuori, magari all’ombra?
      vado a leggere il tuo blog, magari trovo le risposte da sola :)

  • luby scrive:

    prego,per così poco!
    il basilico puoi anche tenerlo all’esterno,ma se vedi che cresce sano lascialo dov’è!

    volevo aggiungere che i pomodori con la crescita vedrai che avranno bisogno di sostegni,inizia a procurarti qualcosa che possa essere adatto allo scopo.
    ciao e per qualsiasi cosa chiedi,qule che so mi fa piacere condividerlo!

    • tascabile scrive:

      sì sì, ho piantato nel vaso dei pomodori un bastone di bambu e ho legato le piante con la raffia. in alcune foto si vede; in altre, quelle più recenti, il bastone è nascosto dalla crescita esponenziale delle piante :)

  • Marzia scrive:

    Bravissima!!
    Volevo solo dirti che la salvia, ottima anche x bronchiti o mal di gola, non va usata dalle persone affette da ipertensione!
    Io quest’anno ho scoperto l’esistenza della salvia all’ananas (o menta all’ananas), una varietà che ha le foglie che emanano un intenso profumo di ananas!! Fantastica! E buona nelle macedonie!
    E la lavanda non la pianti??

    • tascabile scrive:

      sì, ho piantato anche la lavanda, ma per ora nemmeno un fiorellino :(

      • Marzia scrive:

        Quale varietà di lavanda hai piantato?
        La mia steca ha già i fiori, mentre per l’altra è presto…
        E oggi è spuntata la prima fogliolina dell’iperico in vaso!!!! (ok, ok, continuerò ad andarlo a raccogliere in campagna, ma volevo proprio vedere se riuscivo a tenerlo in giardino o nel vaso, con i semi raccolti l’anno scorso).
        In compenso niente prezzemolo… :(

        • tascabile scrive:

          domanda difficilissima, non ne ho idea :D
          per il resto, stanno per aprirsi i fiori delle piante di pomodori, sta crescendo un peperoncino su una delle due piantine, mentre l’altra è stata attaccata dai pidocchi (che sto debellando con rimedi naturali).
          gioie e dolori :D

  • Marzia scrive:

    E’ spuntato il timo!!! Bellissime foglioline già profumatissime!
    E abbiamo seminato la camomilla: chissà…
    Con quella (selvatica) che avevamo raccolto l’estate scorsa abbiamo fatto un inverno di tisane buonissime (e a me la camomilla comprata non è nemmeno mai piaciuta)!
    Oggi abbiamo anche raccolto i petali di alcuni papaveri e ora stanno essiccando stesi tra due vecchie zanzariere… Quando saranno pronti andranno a curare il mio mal di denti in attesa che il dentista operi…

    • tascabile scrive:

      io sono in lutto: mi è morto il cerfoglio per colpa dei pidocchi malefici.
      la camomilla la raccoglieva sempre mio nonno. mi hai riportato alla mente un bel ricordo, di tavoli pieni di fiori e un gran profumo di camomilla :)
      per il mal di testa: prova a fare i risciacqui con la propoli in soluzione acquosa o alcoolica :)

Lascia un commento :)






Questo blog è sopravvissuto al trasferimento da Altervista grazie al preziosissimo aiuto di Andrea Beggi. Grazie :)
0 galline
0 tacchini
0 anatre
0 maiali
0 buoi e vacche
0 pecore
0 conigli
0

Numero di animali morti nel mondo a causa dell'industria della carne, del latte e delle uova, da quando hai aperto questa pagina. Questo contatore non include gli animali marini, perché tali numeri sono inestimabili.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.